Le Cucine di Casa Nostra

Le Cucine di Casa Nostra

lunedì 21 aprile 2014

Fishweek I Parte - I produttori

Ciao Amici!
Eccomi tornata, dopo un post un pò malinconico, ecco che finalmente riesco a raccontarvi quella che è stata la mia esperienza a Lignano come invitata al Fishweek, Kermesse del pesce, ma anche di vari prodotti, rigorosamente Slow Food o artigianali.

E' stata un'esperienza entusiasmante dal punto di vista delle emozioni, del gusto e della vista.
Emozioni date dalla possibilità di conoscere diversi importanti Chef, alcuni dei quali stellati, produttori che tengono veramente alla qualità del cibo anche cercando e provando fino ad ottenere il massimo, assaggiando e vedendo piatti e cibi a dir poco straordinari, e conoscendo altre 'colleghe' food-blogger.

La prima sorpresa è stata quando abbiamo visto l'Hotel che ci ha ospitato e il posto dove si teneva effettivamente Fishweek, perchè si sà vederli in foto è una cosa ma vederli dal vivo...







E' stata tra l'altro la nosta prima volta a Lignano, e devo dire che è davvero un città bella, accogliente e con possibilità sia di locali, che di tranquillità grazie alla bellissima passeggiata che costeggia la sabbia.





Ora passiamo ai produttori, spero di riuscire a farvi fare un pò un viaggio anche solo attraverso le foto tra questi prodotti, che mi hanno sorpreso e affascinato,  che conoscevo poco o per nulla, e che ovviamente ho comprato.

                 Ho scoperto questo formaggio, ottenuto per caso molti anni fa, e ora diventato presidio Slow Food, la prima volta che l'hanno creato, l'hanno fatto possiamo dire per riciclare un formaggio, infatti si prendono i pezzi, si rimpastano e si aggiunge la panna.
Ha una consistenza strana, molto compatta, ottimo da sciogliere e usare come condimento sulla pasta o per un risotto.



               Ho ritrovato  l'aglio di Resia, per chi non lo conoscesse è particolarmente buono, vale la pena provare.




             





                   Ho conosciuto il 'Pestat di Fagnana', che è un battuto di lardo con  delle verdure, un cibo povero, creato come mi spiegavano molti anni fa per necessità, lo si usava per conservare, e per questo come tutte le cose create per necessità, semplice utile e meraviglioso allo stesso tempo.



             Ho assaggiato poi una buonissima marmellata fatta di mele, una varietà antica e cipolle, molto gustosa per chi ama l'agro dolce, lo stesso produttore proponeva tra le altre cose anche del succo di mela particolare, si perchè accanto al classico ho potuto assaggiare quello con aggiunta di carote molto dolce, o quello che io definirei da degustazione, con l'aggiunta di zenzero.






         


                Non poteva poi mancare tra i miei acquisti ovviamente della birra artigianale, io ho scelto la nera, molto gustosa, loro sono produttori della materia prima e cioè malto e orzo e hanno deciso di provare a fare la loro birra in collaborazione con un piccolo birrificio, e a forza di prove è venuta la Loro birra, particolare non molto frizzante e dal profumo e aroma intensi.




       
















             
               E poi si sa no...si dice che il l'acqua è un acerrima nemica del cioccolato...ebbene io ho avuto il privilegio di conoscere la persona che ha ribaltato questa affermazione, si perchè ha creato una mousse ottenuta dal cacao e dall'acqua, ha una consistenza e un gusto a dir poco eccezzionali, io credo che ogni amante del cioccolato dovrebbe almeno assaggiarla.
Una persona molto interessante il produttore, arriva da un passato di farmacista, una persona devo dire molto competente, e come ogni cosa mi sono dovuta far raccontare un pò la storia (si sà la curiosità donna è!) la prima conquista con questo prodotto è stata la scadenza dagli iniziali 6 giorni ora ai 2 mesi e mezzo, con l'obbiettivo di raggiungere i 6 mesi.
Se ne avrete la possibilità assaggiatelo, e ovviamente tutte le curiosità si possono trovare nei rispettivi siti internet.










         




                   Siccome golose lo siamo ovviamente non poteva mancare la mitica gubana, dolce che ho scoperto non essere proprio tipico di tutto il Friuli, ma della zona del Cividale, dove potrete trovare quelle più buone perchè fatte artigianalmente...e visto che i produttori erano due noi ovviamente cosa abbiamo fatto??...Le abbiam prese da entrambi!
 E poi non ho saputo resistere ai cookies, rigorosamente artigianali anche questi..e quelli, li ho già finiti tutti!

















E con questo ho finito il mio viaggio tra i sapori del magnifico territorio friulano...una vera delizia per il palato.
Spero di avervi regalato qualche informazione e curiosità in più.

Ora vi saluto e ci vediamo nel prossimo post dove..sorpresa sorpresa...non ci saranno solo foto...ma ogni amante della cucina potrà rivivere con noi gli show cooking di domenica!
A Presto